XXXVI ASSEMBLEA NAZIONALE ORDINARIA ELETTIVA: Alberto Brasca è il nuovo Presidente della FPI

brasca e falcinelliLa XXXVI Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva per il rinnovo delle cariche federali relative al quadriennio olimpico 2013-2016 si è svolta oggi (19 gennaio,ndr) presso il Lyrick Theatre, in Via Gabriele d’Annunzio, a Santa Maria degli Angeli (Assisi).

Dopo la prima convocazione delle ore 9.30, alle 10.30 in seconda convocazione il Presidente dell’assemblea, Avvocato Riccardo Andriani, ha dato il via ai lavori dopo che le operazioni di verifica dei poteri hanno accertato l’avvenuto raggiungimento del quorum degli aventi diritto al voto per le votazioni. Su 589 aventi diritto, compresi 50 voti plurimi, 573 – con 48 voti plurimi – i presenti, di cui: 485 società, rappresentanti tecnici 33, rappresentanti atleti 55. L’Osservatore CONI è stata l’Avv. Francesca Macioce, che si è seduta al tavolo dei lavori assieme al Presidente Franco Falcinelli, il Segretario Generale FPI, Dott. Alberto Tappa, e l’Avv. Gicomo Borrione

L’avv. Andriani ha poi lasciato la parola alle autorità presenti (tutte sedute in prima fila, ndr), che hanno voluto rivolgere il saluto ai partecipanti. Primo discorso da parte del Segretario Generale AIBA, Mr. Ho Kim, che ha voluto ribadire la vicinanza dell’AIBA alla FPI, ringraziando la nostra federazione per il brillante e fattivo svolto in questi anni per il miglioramento a livello nazionale e globale del pugilato. Mr. Ho Kim ha rivolto parole di ringraziamento verso il Presidente uscente Franco Falcinelli per tutto ciò che ha fatto in questi anni sia da massimo dirigente FPI che sul versante AIBA, chiudendo il suo intervento con il suo personale augurio di buon lavoro al nuovo Presidente e il futuro board FPI.

Il Segretario Generale del CONI – candidato alla successioni di Gianni Petrucci per la carica di Presidente CONI – Raffaele Pagnozzi nel suo intervento ha reso omaggio alla straordinario lavoro svolto dal Franco Falcinelli per la crescita del pugilato italiano in ambito nazionale e internazionale, sottolineando i grandissimi risultati raggiunti. Ha inoltre ribadito che il CONI continuerà a essere vicino al movimento pugilistico, che rimane uno dei punti cardine dello sport italiano.

A chiudere la serie di saluti istituzionali è stato il sindaco di Assisi Ing. Claudio Ricci, che ha voluto rimarcare come, sotto la Presidenza Falcinelli, si sia creato questo fortissimo legame tra il Pugilato e la città di San Francesco. Il Sindaco Ricci, facendo il suo personale augurio di buona fortuna al futuro presidente, ha chiosato auspicando il rafforzamento nel futuro del binomio Assisi-Boxe.

Prima dell’apertura “ufficiale” con la relazione sul quadriennio 2009/12 da parte del Presidente uscente Franco Falcinelli – attuale Presidente EUBC e VicePresidente AIBA – sono stati premiate le tre medaglie olimpiche del Pugilato Italiano a Londra 2012 Roberto Cammarelle, Clemente Russo e Vincenzo Mangiacapre, e l’Arbitro Benemerto Prof. Aldo Ferrara e il Medico Benemerito Dott. Massimo Moscetti. Questi ultimi due hanno ricevuto dalle mani del Segretario Generale Pagnozzi e del Presidente Franco Falcinelli una targa-ricordo per l’impareggiabile lavoro per il Pugilato e la Federazione svolto nei loro lunghissimi anni di militanza.

E’ stato, quindi, il turno del Presidente Falcinelli (alla chiusura del suo terzo mandato e che ha portato al pugilato prima da tecnico e poi da massimo dirigente 14 medaglie olimpiche) dare il via ai lavori dell’Assemblea con la sua Relazione sul Quadriennio Olimpico appena conclusosi. Ha innanzitutto ringraziato i presenti e tutte le persone che in questi anni sono stati vicino alla sua persona e al pugilato italiano in generale, soffermandosi a ricordare i tecnici, dirigenti e atleti che non sono più tra noi. Ha proseguito, rivolgendosi a Mr. Ho Kim e Raffaele Pagnozzi, rimarcando la fattiva cooperazione e la piena sintonia che negli anni ha sempre contraddistinto il rapporto FPI –AIBA e FPI-CONI. Ha voluto rimarcare gli straordinari risultati ottenuti a livello dilettantistico e professionistico dai boxer italiani, segno della salute del nostro movimento pugilistico. Il Presidente Falcinelli ha, infine, concluso facendo augurando buona fortuna al suo successore e auspicando che il pugilato possa continuare a essere gestito con professionalità e passione.

Prima degli interventi dei tre Candidati, c’è stata la Proiezione del Video ufficiale della FPI sul Quadriennio 2009/12, nel quale sono state immortalate le immagini dei successi della boxe tricolore dai Mondiali AIBA Milano 2009 ai XXX Giochi Olimpici London 2012.

Dopodiché sono saliti sul palco per le loro relazioni programmatiche i tre candidati alla Presidenza: il Dott. Antonio Del Greco, VicePresidente Vicario FPI e Coordinatore Settore Professionisti, il Dott. Alberto Brasca, VicePresidente FPI e Coordinatore Settore Tecnico Nazionale Dilettanti, e il Prof. Gualtiero Becchetti, ex Consigliere Federale ed ex Coordinatore Settore Comunicazione e Marketing FPI.

Dopo brevi discorsi da parte dei componenti dei gruppi in appoggio di ciascuno dei tre candidati, sono iniziate le operazioni di voto.

Alla conclusione della prima votazione, che ha visto esprimersi 571 voti (sui 573 aventi diritto, causa una scheda bianca e un’astensione), sono andati al ballottaggio il Dott. Alberto Brasca (253 voti) e il Dott. Antonio Del Greco (191 voti), che hanno ricevuto più preferenze del Prof. Gualtiero Becchetti (127 voti).

A uscire vincitore, ed essere quindi eletto Presidente della Federazione Pugilistica Italiana, alla fine è stato Alberto Basca che ha preso 307 rispetto ai 245 di Antonio del Greco (561 schede scrutinate di cui 8 nulle e una bianca).

Il Neo Presidente FPI, Dott. Alberto Brasca, ha proposto la nomina del Presidente uscente Franco Falcinelli a Presidente Onorario.

Queste le parole del Presidente FPI Alberto Brasca pochi minuti dopo la sua elezione: “Sono molto emozionato e content per questa vittoria. E’ stata una dura battaglia. Ora mi attendono 4 anni faticosi e impegnativi, che affronterò con impegno e determinazione. Sono consapevole delle eneormi repsonsabiltità che comporta questo incarico, ma darò tutto me stesso per proseguire sulla strada tracciata brillantemente dal Presidente Falcinelli, che tanti successi ha portato al nostro sport. Spero di ottenerne altrettanti ion el prossimo future.”

Share your thoughts

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.